Soulcial per l’Ambiente: terminato il primo progetto scuola con Etra e Regione Veneto

Soulcial_Ambiente_classi

Il progetto educativo/didattico “Soulcial per l’Ambiente” è stato ideato e condotto dal team di Soulcial con la collaborazione di Etra e il patrocinio della Regione Veneto, andando a sviluppare un percorso multidisciplinare coinvolgendo quattro classi seconde della scuola secondaria di primo grado, ognuna in un diverso istituto. Attraverso la modalità delll’apprendimento esperienziale (learning by doing) e grazie all’intervento coordinato dei vari professionisti responsabili sono state affrontate le tematiche dello sviluppo digitale e tecnologico, i linguaggi multimediali e pubblicitari e le buone pratiche quotidiane per una migliore sostenibilità ambientale.

A lezione di Twitteratura

twitteraturaUna delle attività che ha riscosso maggiore interesse nelle classi impegnate con il progetto Soulcial per l’Ambiente è stata sicuramente l’utilizzo dei social network, sia come fonte per ricercare informazioni e contenuti che come mezzo per raccontare in maniera approfondita alcuni argomenti, in questo caso specifico quelli ambientali, affronttati durante gli incontri con Etra.

I ragazzi, non ancora pienamente avvezzi con queste piattaforme si sono trovati subito a loro agio, abituati a smanettare con uno smartphone, anche se principalmente nelle chat di Whatsapp o tra le migliaia di immagini su Instagram.

Etra e l’Educazione Ambientale con Soulcial

bottiglie_plasticaL’uomo medio può consumare 15 o più bevande in bottiglie di plastica al mese. Chi nasce dopo il 1978 e vive fino a 80 anni, lascia su questo pianeta un minimo di 14.400 bottiglie di plastica. Queste bottiglie impiegano centinaia di anni per diventare piccoli pezzi di plastica. La maggior parte di questi rifiuti viene consumata dai pesci e dagli uccelli, accorciando notevolmente la loro durata di vita” (fonte www.recyclind.it, 06-05-16).